Con la nuova Legge Sabatini, a partire dal 31 marzo 2014 e fino al 31 dicembre 2016 le piccole e medie imprese italiane potranno inviare le domande per beneficiare del nuovo strumento agevolativo istituito dal decreto-legge Del Fare. Come riportato nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico, potranno richiedere contributi e finanziamenti le aziende

“operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.”

Le imprese interessate dovranno inviare tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) un’unica dichiarazione-domanda a una delle banche aderenti alla convenzione MiSE-ABI-CDP. Tutta la documentazione necessaria è disponibile qui.

Il fondo istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti ammonta a 2,5 miliardi di euro e potrebbe raggiungere i 5 miliardi con successive manovre finanziarie. Tutti i dettagli sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico.