origami shield scudo protettivo

Dall’antica arte giapponese di piegare la carta per ottenere forme tradizionali, soprattutto animali come molluschi e gru in segno di buon auspicio, alla protezione degli agenti di polizia durante la loro attività quotidiana: i professori di Ingegneria meccanica Larry Hovel e Terri Bateman della Brigham Young University – Utah  e il loro team di ricercatori si sono ispirati agli origami per creare uno scudo protettivo sicuro, leggero e facilmente trasportabile.shield origami nuovo scudo protettivo polizia brigham university

I primi prototipi sono stati realizzati in carta, legno, tessuto e fiberglass ma, dopo mesi di sperimentazione, la scelta è ricaduta sul kevral, materiale altamente resistente alla trazione, al calore e alle fiamme, già in uso ad esempio come rivestimento delle tenute antiproiettile.

Il nuovo scudo “origami” è costituito da 12 strati di kevlar disposti intorno a un nucleo di alluminio e presenta diversi vantaggi. Prima di tutto il peso ridotto: i normali scudi protettivi usati dalla polizia americana pesano circa 45 kg, origami 25. In più, grazie alla sua struttura basata sul principio delle piegature, è facile da aprire, chiudere e trasportare, garantendo anche la protezione di più agenti contemporaneamente senza lasciare i fianchi scoperti.

La forma dello scudo origami è legata al pattern Yoshimura, dal nome dello scienziato giapponese che negli anni Cinquanta osservò la piegatura dei cilindri sotto la forza di compressione assiale.  origami shield scudo protettivo kevlar ripiegabileOrigami ha superato a pieno anche le prove effettuate dalla polizia in collaborazione col team di ricerca del professor Larry Hovel con proiettili 9mm, .357 magnum e .44 magnum: nessun cedimento nemmeno in corrispondenza di piegature e cerniere.

Saranno necessari ulteriori test per migliorare la sensibilità agli agenti atmosferici del kevral, ma i porfessori Hovel e Bateman sono comunque orgogliosi dei risultati raggiunti. Origami Shield è un esempio concreto di ricerca con importanti ricadute sulla vita quotidiana, il principale motivo d’orgoglio dei due professori.

Ancora una volta la tradizione ispira l’innovazione.

Scopri Origami e il suo funzionamento, guarda il video