zwick roell_macchine di prova_testing machines_tenaris dalmine

Con una storia centenaria, Tenaris è il maggior produttore e fornitore a livello globale di tubi e servizi per l’esplorazione e la produzione di petrolio e gas, oltre che leader come fornitore di tubi e servizi destinati a raffinerie, impianti petrolchimici e di generazione energetica, applicazioni specialistiche industriali, compreso il settore auto.

Grazie ad una rete globale integrata di unità produttive, laboratori di ricerca e sviluppo e centri di servizio, Tenaris soddisfa le necessità dei suoi clienti in modo efficiente e con prodotti di qualità e ad alte prestazioni in ambienti operativi sempre più complessi.

TenarisDalmine – sede operativa di Tenaris in Italia – è il primo produttore italiano di tubi di acciaio senza saldatura per l’industria energetica, automobilistica e meccanica. Ha una capacità produttiva annua di 950.000 tonnellate di prodotti finiti, oltre 2.300 dipendenti, 5 stabilimenti produttivi, un’acciaieria ed una centrale elettrica di autoproduzione da 120 MW che, come tutti i siti produttivi di TenarisDalmine, è certificata sia  ISO EN 14001 sia OHSAS 18001.

Abbiamo parlato con Daniele Persiani, Sample Preparaion Coordinator del Laboratorio di Tenaris Dalmine

– La storia del gruppo inizia nel 1909 proprio in Italia: quali sono i punti chiave del percorso con cui Tenaris ha raggiunto una posizione di leadership sia a livello mondiale sia nello scenario italiano?

Il nostro nome racchiude tutto l’impegno grazie a cui siamo riusciti a oltrepassare importanti traguardi. Esso significa infatti “tenacia”: ciò che caratterizza il percorso di Tenaris è senza dubbio la determinazione nel raggiungere, anno dopo anno, i diversi obiettivi prefissati. La nostra mission è creare valore per i nostri clienti attraverso lo sviluppo dei prodotti, l’eccellenza della produzione e la gestione della catena di distribuzione. Cerchiamo di minimizzare i rischi per i nostri clienti e aiutarli, coi nostri prodotti, ad aumentare la flessibilità, riducendo i costi e il time-to-market.

Investiamo costantemente nella qualità dei nostri prodotti e nei processi industriali per offrire soluzioni affidabili ed efficienti.

– Qual è il ruolo della qualità all’interno del processo produttivo di Tenaris?

La qualità ha un’importanza primaria in tutte le fasi del processo produttivo, dallo sviluppo dei prodotti all’assistenza post-vendita, passando per la pianificazione della produzione, il controllo di produzione, lo stoccaggio e il trasporto.

Tenaris ha un sistema di gestione della qualità globale in vigore in tutti gli impianti industriali il cui obiettivo è assicurare che i clienti abbiano a disposizione prodotti che assicurino sempre lo stesso livello di qualità, indipendentemente dalla sede produttiva che li ha realizzati.

– Quali sono i test condotti nel laboratorio Tenaris di Dalmine?

Nel nostro laboratorio Tenaris di Dalmine eseguiamo prove meccaniche, metallografiche, chimiche e di corrosione. Il nostro network internazionale di Ricerca & Sviluppo utilizza strumenti computerizzati e sperimentali all’avanguardia per condurre test che verificano la qualità dei nostri prodotti e simulano le condizioni specifiche in cui essi saranno utilizzati, sempre in riferimento alle principali normative internazionali.

 

– Nello specifico, di quali macchine di prova Zwick Roell disponete? Per quali prove vengono utilizzate?

Abbiamo un sistema automatico per le prove di trazione a temperatura ambiente con due macchine Z600 e Z1200 servite da un robot ad assi cartesiani e una macchina Z100 per le trazioni a caldo.

Abbiamo anche una macchina per le prove di resilienza PSW750J Intelli, un pendolo predisposto per essere automatizzato.

Eseguiamo prove di trazione a temperatura ambiente secondo gli standard ASTM A370, ASTM E8 e ISO6892-1, prove di trazione a caldo fino a 1000°C secondo gli standard ASTM E21 e ISO6892-2 e prove di resilienza standard ASTM A370, ASTM E23 e ISO148-1. Per la trazione a temperatura ambiente abbiamo ora macchine con estensimetro elettronico che ci permette di registrare la curva fino a rottura.

– Quali sono i vantaggi e i miglioramenti riscontrati?

Con il sistema robotizzato per le prove a temperatura ambiente possiamo servire due macchine e quindi coprire tutto il range di carico della produzione; possiamo inoltre decidere se lavorare con una macchina in automatico e l’altra manuale: ciò consente di effettuare manutenzione e calibrazione senza dover interrompere il sistema. Inoltre, mentre una macchina di prova viene utilizzata in automatico, l’altra può essere dedicata a prove che esulano da quelle ordinarie, fuori standard, nella modalità manuale. Il sistema non è chiuso per lavorare in una sola configurazione.

La presenza del robot ci permette di lavorare in maniera continuativa, aumentando anche il volume delle prove.

 

macchine di prova zwick roell_tenaris dalmine

Zwick Roell e Tenaris Dalmine: una partnership all’insegna della qualità

Per la trazione a caldo abbiamo superato i gap che avevamo rispetto alla norma, ora abbiamo le tre termocoppie attaccate al provino e un forno di riscaldo che permette un controllo migliore della temperatura.

Per le resilienze grazie al pendolo da 750J abbiamo sufficiente energia per testare tutti i nostri acciai.

Con tutte le macchine acquisite finora abbiamo fatto un passo in avanti dal punto di vista tecnologico, uniformando anche il sistema di acquisizione dati con una maggiore integrazione tra il nostro database e il software di prova testXpert II.

 

– Quale ruolo ha la ricerca all’interno della Vostra azienda? Essa è funzionale allo sviluppo diretto di prodotti? Come si collocano in questo contesto le macchine di prova (Zwick e non)?

Le macchine in uso in laboratorio servono sia per le prove di collaudo che per quelle di ricerca e sviluppo.

L’acquisto di alcune macchine è stato fatto anche grazie all’aiuto di R&D.

Appositamente per R&D abbiamo acquistato anche un coltello strumentato per il pendolo di Charpy e stiamo per acquisire un forno di riscaldo per le trazioni a caldo che arriva fino a 1400°C. Ricerca e sviluppo sono strettamente connessi all’interno dei nostri stabilimenti: è fondamentale che i nostri clienti abbiano a disposizione prodotti con qualità elevata ed uniforme, studiati per condizioni ambientali particolarmente difficili come nel caso dell’industria petrolifera e del gas.

–  A proposito di ricerca, Tenaris come si rapporta con l’universo accademico? Sono in atto collaborazioni e sinergie specifiche?

Il nostro network internazionale di Ricerca e Sviluppo collabora con le migliori università e i migliori istituti in tutto il mondo che conducono ricerca pura e applicata. La combinazione di competenze ed esperienze interne ed esterne fornisce così i mezzi per sviluppare prodotti con valore aggiunto e migliorare i processi di produzione che contribuiscono direttamente alle attività dei nostri clienti. A ciò si aggiunge l’esperienza diretta di TenarisUniversity: con sedi in Argentina, Brasile, Messico e Italia, essa contribuisce allo sviluppo di un’azienda veramente globale e sostenibile, con pratiche manageriali e industriali unificate e una cultura della qualità condivisa, attraverso più di un milione di ore di training ogni anno.